Secondo il poeta Rainer Maria Rilke, Dio dice a ognuno di noi: “Raggiungi il limite del tuo desiderio… ardi come fiamma e crea grandi ombre nelle quali possa muovermi. Lascia che tutto ti succeda: la bellezza e il terrore. Vai sempre avanti. Nessun sentimento è definitivo”.

Il famoso oroscopo di Rob Brezsny della rivista Internazionale spiega con semplici parole quello che è stato per me l’impatto dei primi giorni con il cammino. Il 30 Luglio prendo un aereo per Santander, sapendo che avrei avuto l’altro di ritorno domenica 23 agosto, e che avrei dovuto camminare…questo è quanto! Dopo un comodo viaggio, e  una breve camminata mi ritrovo nell’ostello del pellegrino a Colombres, una casetta azzurra con fiori colorati e dove piacevolmente  mi accorgo che ci sono  otto gradi in meno!  Giuseppina, un Italiana molto amichevole, mi accoglie quasi subito, e senza  accorgermene mi ritrovo seduta ad un tavolo, con otto persone…a parlare almeno quattro lingue diverse! Una piccola Babele, ma con un bel finale, e così è andato tutto questo viaggio. Ho avuto alti e bassi, momenti di allegria ma anche di solitudine, di noia, di paura, di stanchezza, di rabbia….ma come dice il poeta Rainer “vai sempre avanti nessun sentimento è definitivo”, io aggiungo anche questo: ogni sentimento è stato importante per vivere appieno ogni momento e per capire che quello che stavo facendo era giusto prima di tutto per me e sicuramente anche per gli altri che si trovavano in quel momento vicino a me. Ci sono alcune condizioni che si trovano nel cammino che lo rendono speciale: la condivisione di una esperienza comunitaria e solitaria allo stesso tempo, la condivisione di un percorso, di una fatica, a volte di una motivazione religiosa, e sempre la condivisione di bisogni primari come mangiare, ripararsi e lavarsi. Avrei potuto chiudermi nei miei momenti di rabbia, o non voler comprendere altri che sentivo diversi da me, questo a volte è capitato, ma sicuramente è capitato molto più spesso il contrario: quando sono riuscita ad aprirmi, ascoltarmi e lasciare che le cose succedessero quasi miracolosamente  le situazioni si risolvevano al meglio e le persone avevano un atteggiamento positivo nei miei confronti.

 

Rob Brezsny conclude così il suo oroscopo: non trattenere nulla e apriti più che puoi, abbandonati alla sensazione di non avere nulla da perdere e aspetta l’arrivo di utili sorprese, questo è il consiglio che mi piacerebbe dare a chiunque decida di intraprendere questa esperienza.

 

inizia qui
Una info al volo?
Ciao! Se hai bisogno mandami un messaggio senza impegno