Incontri individuale ad approccio Umanistico Gestaltico integrato

quadro
Sei interessato a incontri di gruppo?
sei interessato a valutazioni psico-diagnostiche?
sei interessato ai gruppi ama?

Oppure contattami

Il percorso di sostegno psicologico individuale prevede un ciclo di incontri che hanno come primo obiettivo il miglioramento del disagio portato dal cliente attraverso l’utilizzo delle strategie e delle tecniche umanistiche esistenziali e gestaltiche.
L’approccio umanistico esistenziale ha come fondamento l’ascolto incondizionato del cliente e l’attenzione alla relazione. Per ascolto incondizionato si intende l’ascolto senza giudizio, situazione fondamentale per la creazione di una relazione di fiducia tra il terapeuta e il cliente.

Carl Rogers, fondatore dell’approccio umanistico esistenziale, sostiene che esistono delle condizioni fondamentali per un cambiamento terapeutico: la prima è l’esistenza di un contatto psicologico tra terapeuta e cliente (ci “capiamo”) dove il cliente si trova in uno stato di incogruenza, vulnerabilità e ansia e il terapeuta non giudica la situazione del cliente (accettazione positiva incondizionata) ma lo comprende e comunica questa sua comprensione. Inoltre il terapeuta è congruente con se stesso nella relazione, ovvero mostra lo stato in cui si trova e lo comunica al cliente.

La comunicazione emotiva è amplificata e integrata attraverso l’approccio gestaltico, che prevede l’utilizzo di tecniche che hanno lo scopo di amplificare le emozioni provate durante l’incontro, per poterle conoscere meglio e arrivare ad un livello superiore di consapevolezza. Altro concetto fondamentale per un percorso di crescita attraverso la gestalt è il concetto del “Qui e Ora”, ovvero dell’attenzione al presente.

Fritz Perls, fondatore della terapia gestaltica spiega questo concetto in modo efficace

“Ogni volta che si verifica qualcosa di reale, sono profondamente commosso, e ogni volta che sono profondamente coinvolto in un incontro con il cliente, mi dimentico completamente del mio pubblico e sono totalmente presente”.

Il percorso è un percorso assolutamente personale, esistono comunque diversi livelli di approfondimento del problema. Un primo livello consiste in un intervento di supporto, sollievo e appoggio, un secondo livello prevede una maggiore esplorazione emotiva, un livello successivo prevede la discussione di problemi e sintomi portati dal cliente. Proseguendo nel percorso terapeutico si approfondisce il rapporto terapeuta -cliente e i problemi possono essere esaminati nella loro natura arrivando alla loro origine. In questa fase spesso il cliente si trova ad affrontare le difese e le paure collegate al cambiamento, fino a ricostruire il passato e risolvere i conflitti rivivendoli e rielaborandoli, e sviluppando di nuovo un senso di autostima e di “Empowerment”.

Andavo. Andavo.
Cercavo dove poter sostare.
Ero ormai sul discrimine.
Dove finisce l’erba
e comincia il mare.

Giorgio Caproni